Come effettuare la diagnosi?

I nostri medici condurranno un esame fisico che includerà l’osservazione delle gambe mentre si è in piedi per controllare il gonfiore delle vene, al fine di diagnosticare le vene varicose. Il nostro dottore potrebbe chiederti di descrivere qualsiasi dolore alle gambe.

Potrebbe essere necessario sottoporsi a un test a ultrasuoni per verificare se le valvole nelle vene funzionano normalmente, o se esiste un’evidenza di embolia. In questo test non chirurgico, un tecnico passa, intorno all’area esaminata, un piccolo dispositivo che trasmette le immagini dalle gambe a un monitor, consentendo un esame approfondito.

varis-kilcal-damar-tedavisi-nedir
varis-ve-kilcal-damarlar-nasil-tedavi-edilir

Trattamento

Il trattamento di vene varicose e vasi capillari generalmente non richiede una degenza ospedaliera, o un lungo periodo di recupero. Non servendo, normalmente, un trattamento chirurgico, le vene varicose possono, generalmente, essere trattate con un semplice intervento ambulatoriale.

Alcuni disturbi delle vene varicose e dei vasi capillari possono essere più gravi. In questi casi sono disponibili trattamenti aggiuntivi. Se le aree con vene varicose non rispondono bene alle calze auto-curanti, o se la situazione è più grave, il medico può suggerire uno dei seguenti trattamenti:

Scleroterapia: in questa procedura il nostro medico monitora le vene varicose di piccole e medie dimensioni e inietta una soluzione per chiuderle. Nel giro di poche settimane, le vene varicose trattate scompaiono. La stessa vena può essere iniettata più di una volta. La scleroterapia può essere efficace se, e solo se, è eseguita correttamente. Non richiede l’anestesia.

Scleroterapia a schiuma in grandi vene: questo è un metodo di trattamento che include l’iniezione di una soluzione di schiuma in grandi vene per chiudere le varici. Questa è una nuova tecnica.

Operazioni laser: i nostri medici utilizzano una nuova tecnologia che include il trattamento laser per chiudere piccole varici e vasi capillari. Le funzioni di chirurgia laser creano forti esplosioni che fanno svanire lentamente la vena. Non sono necessarie incisioni, o aghi.

skleroterapi-nedir-nasil-yapilir
damar-tedavisi-nasil-yapilir

Procedure eseguite con l’aiuto del catetere, utilizzando radiofrequenza o energia laser: in questo trattamento, il medico inserisce un tubo sottile (catetere) in una vena allargata e riscalda l’estremità del catetere utilizzando la radiofrequenza, o la luce laser. Quando il catetere viene estratto, il calore elimina il vaso capillare, chiudendolo. Questa procedura è il metodo di trattamento preferito per le vene più grandi.

Legatura alta e declino della vena: questa procedura consiste nel legare la vena a una vena più profonda prima di rimuoverla con piccoli tagli. Per la maggior parte delle persone, questa è una procedura di trattamento ambulatoriale. La rimozione della vena non avrà un impatto negativo sulla circolazione nella gamba.

Flebectomia ambulatoriale: sotto anestesia locale, vengono eseguite piccole perforazioni cutanee (immersione di un ago aperto per drenare o estrarre un liquido che si trova in qualsiasi vacuità del corpo). L’ intervento lascia minime cicatrici.

Chirurgia della vena endoscopica: questa procedura, anche ambulatoriale, viene solitamente eseguita solo quando altre tecniche non hanno avuto esito positivo, o in presenza di problemi quali un’ulcerazione alla gamba. In questo trattamento, il nostro chirurgo usa una videocamera sottile inserita nella gamba per visualizzare e chiudere le vene varicose.

CONTATTATECI

Potete contattarci per informazioni sui trattamenti di vene varicose e vasi capillari.